sabato 16 maggio 2015

Crostata light alla marmellata di MIRTILLI


Questa è una semplice crostata con marmellata light di mirtilli. Il procedimento è molto facile, basta sostituire parte degli ingredienti più calorici e il gioco è fatto.
Una ricetta semplicemente unica: la classica crostata da merenda che preparavano le nostre nonne. Ricca di ingredienti genuini vi farà riscoprire il sapore di casa, di passato, di stare insieme.






Ingredienti:

  • 500 di farina
  • 150 g di burro
  • 50 di  yogurt magro
  • 150 g di zucchero  semolato 
  • 1 cucchiaio di miele
  • 2 tuorli
  • 1 bacca di vaniglia
  • 1 limone non trattato
  • 250 g di marmellata di mirtilli




Procedimento:

Mettete al centro di una planetaria il burro e lo zucchero, la polpa della bacca di vaniglia, la buccia di un limone grattugiato e iniziate a lavorare a velocità bassa. Aggiungete la farina lo yogurt e per ultimo le uova.
Quando l’impasto si sarà compattato, formate un panetto e avvolgetelo nella pellicola; riponetelo in frigorifero a riposare per almeno 2 ore  prima dell’utilizzo.
Lo stesso impasto può essere lavorato a mano seguendo lo stesso procedimento.
Foderate con la pasta frolla uno stampo rotondo, possibilmente antiaderente e imburrato.
Coprire la crostata con la marmellata di mirtilli.
Cuocete in forno preriscaldato a 180° per circa 18/20 minuti.
È importante non far colorire troppo la pasta, appena assume un colore dorato potete sfornarla.

Seguimi sulla pagina facebook -->Sardegna un Mare di Gusto

©Orsola Ortu


domenica 5 aprile 2015

Briosches alla Nutella...








Cosa c’è di meglio che iniziare la giornata con una brioche? Diffuse dal Nord al Sud Italia, tuffate nel cappuccino, le brioches sono famosissime in tutta Europa e fanno parte della tradizionale colazione all’italiana. Le brioches sono morbidissimi e soffici cornetti di pasta lievitata, a base di zucchero, uova e burro, spennellati con latte e cotti in forno dopo una lunga lievitazione. Una volta pronte le brioches possono essere consumate al naturale, semplicemente spolverizzate con zucchero a velo, oppure farcite con la classica crema pasticcera, nutella o marmellata. Con questa ricetta potrete preparare delle ottime brioches, che nulla avranno da invidiare a quelle del bar: provatele!





Ingredienti:

500 gr di farina  00
2 uova grandi80 g di zucchero
180 g di latte
60 g di burro
20 gr di lievito di birra

Per la farcitura:

Nutella q.b.
Per spennellare
2 cucchiai  di latte

Preparazione:

1. Versare la farina nella planetaria. Unire il lievito di birra, il latte a temperatura ambiente, le uova, lo zucchero e lavorare il tutto per 10 minuti a velocità ridotta. Se impastate a mano aumentare il tempo di lavorazione ad almeno 15-20 minuti.

2. Incorporare il burro a pomata in due tre riprese fichè il composto risulta omogeneo ed elastico.

3. Su un piano da lavoro leggermente infarinato lavorare la pasta, ripiegandola su se stessa più volte. Fare un panetto e metterlo a lievitare in una ciotola coperto con pellicola trasparente per due ore.

4. Quando la pasta sarà raddoppiata di volume, metterla su un piano da lavoro formate due grandi dischi dell'altezza di 2 centimetri tagliate a triangoli metti la nutella e arrotola su se stesso sino a formare dei cornetti fai lievitare ancora 2 ore ed inforna 180° per 15 minuti circa.



venerdì 23 gennaio 2015

Chiacchiere di Carnevale



Alzi la mano chi non ha mai mangiato le Chiacchiere a Carnevale! Questo tipico dolce, molto amato dai piccoli, non può mancare in questi giorni di festa e potrete realizzarlo anche voi a casa. Qui la ricetta......





Ingredienti (per circa 3 vassoi):


  • 400 g di farina 0
  • 30 g di zucchero
  • 40 g di burro
  • 3 uova medie 
  • scorza grattugiata di una arancia e/o limone bio 
  • una presa di sale
  • grappa quanto ne riceve l’impasto (il mio 60 g )
  • zucchero a velo per finire
  • 1 l di olio evo  oppure di semi di arachidi per friggere


Preparazione:

Disporre la farina a fontana e versarvi al centro le uova sbattute, lo zucchero, il sale, la scorza di agrume e il burro tagliato a pezzetti.Lavorare delicatamente con le dita per far incorporare i liquidi alla farina, e mano a mano che l’impasto si amalgama iniziare a versare lentamente la grappa.Continuare a lavorare l’impasto energicamente fino a quando non risulterà omogeneo.Formare una palla e far riposare un paio d’ore, coperto, a temperatura ambiente.Passato il tempo di riposo, prendere l’impasto e suddividerlo in sei pezzi.Tirare la sfoglia sottilissima, io ho utilizzato la mia Imperia e sono arrivata alla penultima tacca e poi ho dato una passata finale con il mattarello, infarinando leggermente le sfoglie.
Tagliare l’impasto con una rotella dentellata e ricavare le chiacchiere, io ho tagliato delle losanghe e delle strisce irregolari ma non troppo grandi, ma ognuno si sbizzarrisca a dar la forma che preferisce.Mettere a riscaldare l’olio e, quando la temperatura arriva a 176 C, friggere le chiacchiere ( se non possedete il termometro da cucina fate la prova con un pezzettino di impasto, quando sfrigola significa che l’olio è pronto), facendole dorare da entrambi i lati, e facendo attenzione a non farle diventare ne’ troppo scure ne’ lasciarle troppo bianche.In frittura le vedrete gonfiarsi e allargarsi, è uno spettacolo!Se preferite friggere con l’olio di semi, vi consiglio di utilizzare quello di arachidi.
Mettere a scolare le chiacchiere su carta paglia, per eliminare l’olio in eccesso.
Farle raffreddare completamente e cospargere con zucchero a velo.

lunedì 5 gennaio 2015

Gamberi al brandy




Gamberi al brandy 



  • 1 kg Gamberi
  • 2 spicchi Aglio
  • 1/2 Limone
  • q.b. Prezzemolo
  • 150 ml di Brandy
  • Olio evo

Procedimento:
Lavate i gamberoni e asciugateli con carta assorbente
Incidete i gamberi nell'attaccatura tra la testa e la coda e rimuovete il budello
Potete anche togliere tutta la testa e cuocerli senza,io ho preferito lasciarla
Mettete in una padella antiaderente l’olio extra vergine di oliva con l’aglio sbucciato
Lasciate dorare l’aglio,eliminatelo a doratura e aggiungete i gamberoni
Fateli dorare per qualche minuto da entrambi i lati e sfumate con il brandy
Lasciate cuocere i gamberoni al brandy per cinque minuti a fiamma moderata
Non fate restringere troppo il sughetto
A cottura ultimata spegnete la fiamma,aggiungete altro prezzemolo tritato e servite i gamberoni al brandy

domenica 4 gennaio 2015

Tiramisù

Il tiramisù è uno dei dolci preferiti dagli italiani e forse anche uno dei più conosciuti all’estero.
Da sempre il dilemma che attanaglia i cultori del tiramisù è quello della scelta del biscotto da utilizzare come base. La storica battaglia è tra pavesini e savoiardi. La mia preferenza è per i pavesini perchè formano una base perfetta, ne troppo spessa ne troppo sottile, che assorbe la giusta quantità di caffè.

Tiramisù


Ingredienti:

  • 500 gr di mascarpone
  • 3 tazzine di caffè
  • 3 uova
  • 4 cucchiai di zucchero
  • 20 gr caccao amaro
  • 1 pizzico di sale




Procedimento

Preparare il caffè. Aggiungere un cucchiaio di zucchero e far raffreddare in una ciotolina.
Separare gli albumi dai tuorli e montare bene questi ultimi con 3 cucchiai di zucchero.
Aggiungere il mascarpone alla montata di uova, amalgamando dal basso verso l’alto per non far smontare il composto. Far attenzione ad utilizzare uova e mascarpone a temperatura ambiente.
Montare a neve ferma gli albumi e aggiungere alla crema di mascarpone appena preparata sempre mescolando delicatamente. Aggiungere un pizzico di sale agli albumi per facilitare la montata.
Comporre il tiramisù nella pirofila o nel bicchiere alternando strati di crema a strati di pavesini imbevuti nel caffè. Alla fine spolverare con cacao amaro.
Far riposare qualche ora in frigorifero prima di servire.




domenica 21 dicembre 2014

PAN DI ZENZERO O GINGERBREAD

PAN DI ZENZERO O GINGERBREAD, ..... BISCOTTI DA MANGIARE, REGALARE E DECORARE!






Ingredienti:

- 1 cucchiaino raso di bicarbonato;
- 150 gr. di burro;
- 2 cucchiaini rasi di cannella in polvere;
- 1/2 cucchiaino Chiodi di garofano in polvere;
- 350 gr di farina "00";
- 150 gr Miele (o melassa);
- 1/4 di cucchiaino di noce moscata in polvere;
- 1 pizzico di sale;
- 1 pizzico di sale;
- 1 uovo;
- 2 cucchiaini rasi di zenzero in polvere;
- 160 gr di zucchero.

Per la galassa colorata:
- coloranti alimentari a piacere;
- 1 albume d’uovo;
- 200 gr. di zucchero a velo.

Decorati e perfetti per il Natale, i biscotti al Pan di zenzero sono deliziosi e facili da preparare. Leggete la ricetta dei celebri biscotti delle feste anglossasoni e non solo!
Preparazione:
In una capiente ciotola setacciate la farina con lo zucchero, aggiungete le spezie e il bicarbonato, infine anche il burro freddo tagliato a tocchetti. Aggiungete poi il miele e azionate a media velocità il mixer, fino a ottenere un composto bricioloso. In ultimo unite anche l’uovo e impastate ancora qualche istante fino a ottenere una palla.
Avvolgete l’impasto di pan di zenzero nella pellicola trasparente e ponetelo in frigorifero per almeno 1 ora.
Stendete l’impasto con un mattarello fino ad ottenere una sfoglia dello spessore di 4 mm, ricavate delle sagome con dei tagliapasta di diverse forme natalizie oppure a forma di omino, ponete su una teglia coperta con carta da forno e passate in forno caldo a 180° per circa 10-12 minuti.

Nel frattempo preparate la glassa montando a neve ferma l’albume e incorporando poco alla volta, sempre sbattendo, lo zucchero al velo. Suddividete la glassa in tante ciotoline quanti sono i colori che vorrete usare e aggiungete in ognuna un colorante alimentare ponetela in una tasca da pasticcere con la bocchetta liscia e molto stretta e decorate a piacere i vostri biscotti di pan di zenzero.

mercoledì 17 dicembre 2014

Amaretti Sardi..





Ingredienti

  • 1 Kg di mandorle dolci;
  • 50 grammi di mandorle amare ( in mancanza 2 fiale di aroma di mandorla amara)
  • 8 albumi
  • 1 Kg di zucchero;
  • buccia di due limoni
  • 1 tazzina di liquore (fior d’arancio)



Procedimento

Montare a neve gli albumi.
Tritate le mandorle con lo zucchero le scorze di limone.
Aggiungere al composto gli albumi montati a neve e cominciare ad impastare.
Formare delle palline bagnando le mani con il liquore, far rotolare nello zucchero e disporre nella teglia per la cottura distanziandoli.
Infilare una mandorla al centro schiacciando leggermente con il pollice per creare l’incavo.
Cuocere a 180°-200° fino a che i dolci assumono un colore dorato, e servire.